Esplorando la Tradizione Gastronomica di San Marino: Ricette Autentiche da Gustare e Condividere

 

Scopri le ricette delle cucina tipica sammarinese

 

San Marino, piccolo gioiello incastonato tra le colline dell’Italia centrale, non è solo celebre per la sua storia millenaria e i panorami mozzafiato, ma anche per la sua ricca tradizione culinaria.

 

La cucina sammarinese, influenzata dalla vicina Emilia-Romagna e dalle sue radici medievali, offre una vasta gamma di piatti gustosi e appaganti, che riflettono l’identità unica di questo piccolo stato.

In questo articolo, ci immergeremo nelle delizie della tavola sammarinese, esplorando alcune delle ricette più amate e autentiche di questa regione…dalle sfoglie sottili dei Tortelli di Zucca, riempite con una morbida purea di zucca e condite con burro e salvia, ai succulenti Cappelletti in Brodo, immerse in un brodo di carne profumato, fino al sapore rustico del Coniglio in Porchetta, preparato con erbe aromatiche e amore per la tradizione, vi condurremo in un viaggio culinario indimenticabile attraverso le delizie di San Marino.

Che tu sia un appassionato di cucina in cerca di nuove ricette da provare o semplicemente un curioso desideroso di scoprire le prelibatezze di questa terra, preparati a deliziare il tuo palato con le autentiche specialità sammarinesi che renderanno il tuo pasto un’esperienza indimenticabile da gustare e condividere con chi ami.

 

Buon appetito!

Tortelli di Zucca:

Ingredienti:
300g di zucca
200g di amaretti
100g di Parmigiano Reggiano grattugiato
1 uovo
Sale e pepe q.b.
Burro
Salvia fresca

Procedimento:

Lessa la zucca finché non diventa morbida, poi scolala e schiacciala con una forchetta o passa al mixer fino a ottenere una purea liscia.
Schiaccia gli amaretti e mescolali con la purea di zucca, il Parmigiano Reggiano grattugiato, l’uovo, il sale e il pepe fino a ottenere un composto omogeneo.
Prepara la pasta per i tortelli, stendi delle sfoglie sottili e farciscile con il composto di zucca.
Chiudi i tortelli, formando delle mezze lune, e cuocili in abbondante acqua salata per pochi minuti, finché vengono a galla.
Scolali e condiscili con burro fuso e foglioline di salvia fresca.

Nidi di Rondine:

Ingredienti:

Per la pasta:
– 250g di farina
– 2 uova
Per il ripieno:
– 100g di prosciutto crudo
– 100g di formaggio (preferibilmente provolone o fontina)
– 50g di Parmigiano Reggiano grattugiato
– Sale e pepe q.b.
Per la salsa di pomodoro:
– 400g di pomodori pelati
– 1 cipolla
– 2 spicchi d’aglio
– Olio d’oliva
– Sale e pepe q.b.
– Basilico fresco (opzionale)

Procedimento:

1. Preparazione della pasta:
– Versa la farina a fontana su una spianatoia e fai una cavità al centro.
– Rompi le uova nella cavità e comincia a mescolare con una forchetta, incorporando gradualmente la farina fino a formare un impasto.
– Impasta energicamente fino a ottenere un composto liscio ed elastico.
– Avvolgi l’impasto in pellicola trasparente e lascialo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
2. Preparazione del ripieno:
– Trita finemente il prosciutto e il formaggio.
– In una ciotola, mescola il prosciutto, il formaggio, il Parmigiano Reggiano grattugiato, il sale e il pepe fino a ottenere un composto omogeneo.
3. Preparazione della salsa di pomodoro:
– Trita finemente la cipolla e l’aglio.
– In una padella, scalda un po’ di olio d’oliva e aggiungi la cipolla e l’aglio tritati. Lascia soffriggere finché diventano dorati.
– Aggiungi i pomodori pelati e schiacciali con una forchetta.
– Lascia cuocere a fuoco medio-basso per circa 20-25 minuti, fino a quando la salsa si sarà addensata. Aggiusta di sale e pepe e aggiungi delle foglie di basilico fresco se desideri.

4. Assemblaggio dei Nidi di Rondine:
– Stendi la pasta con un mattarello fino a ottenere una sfoglia sottile.
– Taglia la sfoglia in rettangoli di dimensioni uniformi.
– Metti un cucchiaino di ripieno su ciascun rettangolo.
– Arrotola delicatamente la pasta su sé stessa per formare dei nidi.
– Disponi i nidi in una teglia da forno leggermente unta con olio d’oliva.
– Versa la salsa di pomodoro sopra i nidi.
– Cuoci in forno preriscaldato a 180°C per circa 20-25 minuti, finché la pasta è dorata e la salsa bollente.

Una volta cotti, servi i Nidi di Rondine caldi, magari guarnendo con qualche foglia di basilico fresco. Buon appetito!

Cappelletti in Brodo:

Ingredienti:
300g di carne macinata (manzo e maiale)
1 uovo
Pangrattato
Noce moscata
Sale e pepe q.b.
Brodo di carne
Procedimento:
Prepara la pasta per i cappelletti, stendila sottile e ritaglia dei piccoli quadrati.
Prepara il ripieno mescolando la carne macinata con l’uovo, il pangrattato, la noce moscata, il sale e il pepe.
Metti un cucchiaino di ripieno al centro di ogni quadrato di pasta, quindi chiudi a formare un cappelletto.
Cuoci i cappelletti in brodo caldo per circa 5-7 minuti, finché non vengono a galla.
Servili caldi nel brodo.

Coniglio in Porchetta:

Ingredienti:
1 coniglio intero
Rosmarino fresco
Salvia fresca
Aglio
Sale e pepe q.b.
Olio d’oliva
Procedimento:
Prepara una marinata con rosmarino, salvia, aglio tritato, sale, pepe e olio d’oliva.
Spalma la marinata sul coniglio, sia all’interno che all’esterno, e lascialo marinare per almeno un’ora.
Scalda il forno a 180°C.
Metti il coniglio in una teglia da forno e cuocilo per circa 1-1,5 ore, girandolo di tanto in tanto e irrorandolo con il suo sugo di cottura.
Quando è dorato e tenero, servilo caldo tagliato a pezzi, accompagnato magari da contorni di verdure al forno.
Queste sono solo delle semplici guide per preparare alcuni dei piatti tipici della cucina sammarinese. Buon appetito!

Piadina Romagnola, un pane piatto tipico della cucina romagnola e di San Marino:

Ingredienti:
– 500g di farina 00
– 100g di strutto o olio d’oliva
– 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
– 1 cucchiaino di sale
– Acqua tiepida q.b.
Procedimento:
1. Preparazione dell’impasto:
– In una ciotola capiente, setaccia la farina e aggiungi il bicarbonato di sodio e il sale.
– Aggiungi lo strutto o l’olio d’oliva e inizia a mescolare.
– Gradualmente, aggiungi acqua tiepida poco alla volta, continuando a impastare fino a ottenere un composto morbido ed elastico.
– Copri l’impasto con un canovaccio umido e lascialo riposare per circa 30 minuti.
2. Formatura e cottura della piadina:
– Dividi l’impasto in palline delle dimensioni di una arancia.
– Su una superficie infarinata, stendi ogni pallina con un matterello fino a ottenere un disco sottile di circa 3-5 mm di spessore.
– Scalda una padella antiaderente o una piastra sul fuoco medio-alto.
– Cuoci ogni disco di impasto sulla padella calda per circa 2-3 minuti per lato, finché non diventa dorato e leggermente gonfio.
– Trasferisci la piadina cotta su un piatto e continua con il resto dell’impasto.
3. Servizio:
– La piadina è pronta per essere servita calda. Puoi farcirla con una vasta gamma di ingredienti, come affettati (prosciutto crudo, salame, coppa), formaggi (squacquerone, crescenza, stracchino), verdure grigliate o condimenti a tuo piacimento.
– Chiudi la piadina come un panino e gustala subito.
La piadina romagnola è perfetta da gustare come spuntino veloce, accompagnata da un buon bicchiere di vino rosso o bianco. Buon appetito!


Al Ristorante Spingarda non trovi solo i piatti tipici della cucina sammarinese, ma una scelta di piatti innovativi spesso creati partendo dalle ricette tipiche ma con un pizzico di innovazione!
Visita i nostri menù e scopri le ultime novità!

Strozzapreti, un piatto tradizionale della cucina sammarinese:

Ingredienti per la pasta:
– 300g di farina 00
– 3 uova
Ingredienti per il sugo di carne:
– 300g di carne macinata (manzo e/o maiale)
– 1 cipolla
– 2 spicchi d’aglio
– 400g di passata di pomodoro
– 1 carota
– 1 gambo di sedano
– Olio d’oliva
– Sale e pepe q.b.
– Prezzemolo fresco (opzionale)
Procedimento:
1. Preparazione della pasta:
– Disponi la farina a fontana su una spianatoia.
– Rompi le uova al centro della fontana e inizia a mescolare con una forchetta, incorporando gradualmente la farina finché non hai un impasto omogeneo.
– Impasta energicamente fino a ottenere un composto liscio ed elastico.
– Avvolgi l’impasto in pellicola trasparente e lascialo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
2. Preparazione del sugo di carne:
– Trita finemente la cipolla, la carota e il sedano.
– In una padella capiente, scalda un po’ d’olio d’oliva e aggiungi la cipolla, la carota e il sedano tritati. Lascia soffriggere finché diventano dorati.
– Aggiungi la carne macinata e rosolala fino a quando non è ben dorata.
– Aggiungi l’aglio tritato e lascialo rosolare brevemente.
– Versa la passata di pomodoro nella padella e mescola bene il tutto.
– Lascia cuocere a fuoco medio-basso per circa 30-40 minuti, aggiustando di sale e pepe secondo i tuoi gusti. Se desideri, aggiungi anche del prezzemolo fresco tritato.
3. Preparazione degli Strozzapreti:
– Riprendi l’impasto per la pasta e dividilo in piccole porzioni.
– Con ciascuna porzione, forma dei lunghi cilindri sottili, poi tagliali a pezzi di circa 2-3 cm di lunghezza.
– Arrotola ciascun pezzo tra le mani per formare una spirale a strozzapreti.
– Fai bollire abbondante acqua salata in una pentola e cuoci gli strozzapreti fino a quando non vengono a galla, scolandoli al dente.
4. Assemblaggio:
– Scolali bene e aggiungili direttamente nella padella con il sugo di carne.
– Mescola bene gli strozzapreti con il sugo, assicurandoti che siano ben conditi.
– Servi caldi, magari accompagnati da una generosa spolverata di Parmigiano Reggiano grattugiato e una foglia di prezzemolo fresco per decorare.
Gli Strozzapreti alla sammarinese sono pronti per essere gustati, offrendo un mix irresistibile di pasta fatta in casa e un saporito sugo di carne. Buon appetito!
Ecco la ricetta per preparare il Ciauscolo, un salame morbido tipico della cucina sammarinese:

Ingredienti:

– 500g di carne di maiale magra (come la coppa o la spalla)
– 300g di grasso di maiale
– 15g di sale
– 5g di pepe nero macinato
– 3g di pepe rosso macinato
– 3g di finocchio selvatico essiccato
– 2 spicchi d’aglio
– 1 bicchiere di vino bianco secco
– Budello di maiale per insaccare (opzionale)

Procedimento:

1. Preparazione degli ingredienti:
– Taglia la carne di maiale e il grasso di maiale a pezzi grossolani.
– Trita finemente l’aglio.
– Se necessario, trita anche il finocchio selvatico.

2. Macinatura della carne:
– Passa la carne di maiale e il grasso di maiale attraverso un tritacarne utilizzando la grana più grossa.

– Una volta macinate, passa di nuovo la carne attraverso il tritacarne utilizzando una grana più fine.
3. Condimento della carne:
– In una ciotola grande, mescola la carne macinata con il grasso di maiale.
– Aggiungi il sale, il pepe nero, il pepe rosso, il finocchio selvatico tritato e l’aglio.
– Versa il vino bianco secco e mescola bene tutti gli ingredienti fino a ottenere un composto omogeneo.
4. Insaccatura (opzionale):
– Se desideri, puoi insaccare il composto di carne e spezie all’interno di budelli di maiale, creando così il tradizionale formato a salame.
– Assicurati di legare saldamente le estremità del salame e di praticare dei piccoli fori sulla superficie per favorire la maturazione.

5. Maturazione:
– Metti il Ciauscolo insaccato in un luogo fresco e asciutto, ideale per la maturazione della carne.
– Lascia maturare il salame per almeno 20-30 giorni, controllandolo periodicamente per assicurarti che stia maturando correttamente.

Una volta maturato, il Ciauscolo sarà pronto per essere gustato. Taglialo a fette sottili e servilo su crostini di pane casereccio o come antipasto accompagnato da formaggi e olive. Buon appetito!

Ecco la ricetta per preparare la Torta Tre Monti, un dolce tipico della cucina sammarinese:

Ingredienti:

Per la base della torta:

– 200g di zucchero
– 200g di burro
– 200g di farina
– 4 uova
– 1 bustina di lievito per dolci
– Scorza grattugiata di 1 limone

Per la crema al cioccolato:

– 200g di cioccolato fondente
– 100ml di panna fresca

Per il montaggio e la decorazione:

– 200g di cioccolato fondente
– 100ml di panna fresca
– 50g di burro
– 200g di wafer
Procedimento:

1. Preparazione della base:
– Preriscalda il forno a 180°C e imburra e infarina una teglia tonda di circa 20 cm di diametro.
– In una ciotola, lavora il burro ammorbidito con lo zucchero fino a ottenere un composto cremoso.
– Aggiungi le uova una alla volta, continuando a mescolare.
– Incorpora la farina setacciata con il lievito e la scorza grattugiata di limone.
– Versa il composto nella teglia e livellalo bene.
– Inforna per circa 25-30 minuti, o fino a quando la torta risulta dorata e ben cotta.
– Lascia raffreddare completamente prima di procedere con il montaggio.

2. Preparazione della crema al cioccolato:
– In un pentolino, scalda la panna fresca fino a quando inizia a bollire.
– Versa la panna bollente sul cioccolato fondente spezzettato e mescola fino a ottenere una crema liscia e omogenea.
Lascia raffreddare la crema a temperatura ambiente.

3. Montaggio della torta:

– Taglia la base della torta orizzontalmente in tre dischi.
– Posiziona il primo disco su un piatto da portata e spalmaci sopra uno strato di crema al cioccolato.
– Ripeti l’operazione con gli altri dischi, alternando strati di torta e strati di crema.
– Una volta completato il montaggio, metti la torta in frigorifero per almeno un’ora per far rassodare leggermente la crema.

4. Preparazione della glassa al cioccolato:

– In un pentolino, scalda la panna fresca fino a quando inizia a bollire.
– Spegni il fuoco e aggiungi il cioccolato fondente spezzettato e il burro.
– Mescola finché il cioccolato e il burro non si sono completamente sciolti e la glassa risulta liscia e lucida.

5. Decorazione finale:

– Versa la glassa al cioccolato sulla torta, facendola colare sui bordi in modo uniforme.
– Rompi i wafer a pezzetti e adagiali sulla parte superiore della torta, creando uno strato uniforme.
– Lascia la torta in frigorifero per almeno un’ora prima di servirla, in modo che la glassa si solidifichi.

Una volta pronta, la Torta Tre Monti sarà un delizioso e vistoso dessert perfetto per qualsiasi occasione speciale. Buon appetito!

Loading...